Ascolta brani di Battaglia per la Terra ed estratti dell’album Battaglia per la Terra.


L’album riflette proprio questo: una nuova era della musica. Ad esempio, per trasmettere la sfacchinata dei condannati ai lavori forzati in una miniera, si può accompagnare il pianoforte, il sassofono e il clarinetto con il fragore dell’attrezzatura mineraria trasformato in frasi musicali. "E quelli erano veri attrezzi minerari", spiegò il produttore del disco, "nel senso che andammo a registrare il rumore di veri picconi e di vere rocce colpite dalle mazze". Inoltre, per trasmettere l’atmosfera tipicamente chiassosa dei bar di questi campi di lavoro, "abbiamo registrato anche il tintinnio di bicchieri e lo schiocco di tappi di bottiglie di vino dozzinale".

Non meno efficaci sono i suoni naturali utilizzati per evocare la sinistra avanzata degli invasori nella "March of the Psychlos": cupi canti di guerra e il passo minaccioso di veri stivali militari. Per i colpi delle pistole laser dagli Psychlos, invece, "abbiamo usato lo sparo di un fucile vero con il sibilo di una pallottola che rimbalza e la stridente scarica elettrica di un sintetizzatore". L’effetto finale è la proiezione nella musica dello stato d’animo e dell’atmosfera di quelle creature, una musica "che neppure noi che lavoravamo all’album avevamo completamente capito prima di eseguirla".

Analogamente, il colpetto sincopato di zoccoli equini diventa parte integrante di una canzone dedicata al cavallo dell’eroe, mentre il clangore di veri pistoni serve a evocare lo stato d’animo e l’atmosfera della letale "sonda" degli Psychlos. Alle melodie suonate dagli strumenti convenzionali s’intrecciano anche malinconici lamenti di lupi e coyote, gli impetuosi sibili di missili in avvicinamento e i gemiti del vento che soffia tra l’erba. L’effetto finale è stato descritto da un critico come unaffascinante suono futuristico" caratterizzato da atmosfere e stati d’animo quasi palpabili. Con il CMI nelle mani di L. Ron Hubbard, ciò che l’ascoltatore percepisce non è una musica sinfonica capace di evocare suoni naturali, né una loro approssimazione sintetizzata, bensì il vero suono trasformato in musica. È indubbio che tutto ciò che può essere immaginato come musica diventi tale. Ed è altrettanto indubbio che Ron era in anticipo di almeno 20 anni sul proprio tempo.

“Avevamo il Fairlight", disse un musicista durante l’incisione di Battlefield Earth, "ma come tutti gli altri, non conoscevamo minimamente le sue possibilità fino a quando Ron c’insegnò a usarlo. Pensavamo in termini di strumenti convenzionali e sintetizzatori; chi avrebbe mai immaginato che si potesse incorporare un suono naturale nella struttura di una canzone?”

"Mettendo i VERI suoni naturali nelle mani di un vero artista", disse Ron all’inizio dell’agosto del 1982, "il CMI rivoluzionerà la musica, e lo sta già facendo". Infatti aveva perfettamente ragione, ed è sufficiente esaminare le attuali classifiche dei dischi più venduti per trovare le conferme della sua previsione: "la gente ascolterà la computer music dei veri artisti e questa sarà la musica fondamentale di questo decennio e fino agli anni ’90". Ma in ultima analisi la cosa più importante, qui, è l’album Battlefield Earth e non ciò che seguì il solco da esso tracciato.

"Io stabilisco le tendenze", spiegò Ron con sincerità, "non le seguo". Infatti, quando iniziò a lavorare con il Fairlight, nel 1982, il CMI era ancora uno strumento sconosciuto (era principalmente una novità tra i laureati del Massachusetts Institute of Technology, dove i robot musicali avevano conquistato per un po’ di tempo i titoli dei giornali). Ma con l’infondere pionieristico dell’abilità artistica di Ron, tutto cambiò repentinamente e Battlefield Earth diventò non solo una finestra sul futuro, ma anche la prima realizzazione di una tendenza "in cui la musica sta per entrare nel futuro senza perdere nulla del passato".





L. Ron Hubbard Site | L. Ron Hubbard: Fondatore di Scientology | L. Ron Hubbard: L'umanitario - La via verso il rispetto di sÚ | L. Ron Hubbard, L'istruzione | L. Ron Hubbard, Un profilo | Tributi e riconoscimenti a L. Ron Hubbard | Scientology | Dianetics


© 1996-2005 Chiesa di Scientology Internazionale. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa