Nel febbraio del 1974, meno di due mesi dopo aver fondato la troupe dell’Apollo, L. Ron Hubbard riconobbe la necessità di ampliare il repertorio di generi musicali eseguibili dalla sua band. Così, prima di costituire un gruppo country western, i Rangers, egli condusse alcune ricerche su questo stile musicale traendone la seguente analisi.

saminando i vari tipi di musica, tra cui le ballate irlandesi e gli ultimi album di musica country, ho trovato alcuni dati interessanti. Esiste una vera e propria scuola di "country western": la Roy Rogers/Gene Autry School della Hollywood Sound Track. Brani come "Wagon Wheels", "Ghost Riders" e altri sono stati scritti da canzonieri di Hollywood per colmare l’enorme lacuna di canzoni del repertorio western; se ascoltate i suddetti brani vi accorgerete che la loro somiglianza con la vera musica country è minima o inesistente. Sono in effetti un’orchestra, di solito del tipo più ordinario, che accompagna uno, quattro o cinque cantanti che cantano come pensano il pubblico crede che dovrebbero cantare i cowboy, almeno nell’opinione hollywoodiana. Per quel che ci riguarda, questa musica è di scarso interesse e tanto vale che vi scordiate completamente tutta la musica country dei western di Hollywood.

Nelle mie ricerche in questo campo, ho constatato che la musica scritta prima del 1850 è molto più melodica e comprende molte più canzoni rispetto a quella scritta dopo il 1850. Perciò, lo splendore del vecchio West è stato di fatto praticamente neutralizzato come fonte di musica western. Le canzoni prodotte dal 1850 al - diciamo - 1890 assomigliano più a delle ballate. Le melodie sono abbastanza ordinarie, addirittura inesistenti. Paragonandole al periodo pre-1850, ci si rende conto che esisteva un’era della musica completamente diversa. Ciò era dovuto prevalentemente all’esistenza di minstrels (lett. menestrelli), molto diffusi nel periodo in cui i battelli a vapore solcavano il Mississippi, prima del 1850. I minstrels erano ovviamente degli uomini bianchi col volto dipinto di nero e le loro canzoni erano completamente diverse, o soltanto vagamente somiglianti, a quelle vere e proprie cantate dalle popolazioni di colore del Mississippi. Uno dei migliori autori di questa musica era naturalmente Stephen Foster, con il suo enorme repertorio musicale. Il periodo pre-1850 comprende praticamente tutta la musica dell’epoca della corsa all’oro in California. Per capire questa differenza basta pensare a "Oh, Susanna" e confrontarla con i cowboy in fin di vita. Non è che i brani posteriori al 1850 fossero necessariamente sempre e solo tristi, ma erano comunque più inclini al significato, alle parole e ai vocalizzi, mentre quelli anteriori dipendevano dalla musica e a dire il vero erano scritti da eccellenti autori di canzoni come Stephen Foster.

Ritengo che la musica country prodotta attualmente potrebbe essere notevolmente migliorata se si tornasse al materiale originale sulla strumentazione stessa. Quando gli irlandesi emigrarono in massa in America, vi portarono un tipo di violino e un certo swing che entrarono nella musica da ballo suonata nel Middle West fin dai suoi primi giorni. Gli irlandesi diffusero la loro musica lungo le ferrovie che costruivano.

Vi furono quindi due fonti per la melodia: il potpourri di canzoni del 1850 e quelle importate dagli irlandesi.

C’è anche un considerevole repertorio costituito semplicemente dalla musica da ballo che veniva suonata nel Middle West, ma anche questa affonda le proprie radici direttamente nella musica irlandese. Le bande hillbilly aggiunsero il loro contributo e tutto questo fu classificato e reso abbastanza popolare da Hollywood. Ma non assomiglia molto alla musica da ballo del Middle West. La quale, peraltro, fu ravvivata dalla Fondazione Ford e consiste in reel e feste di contraddanza. Queste danze furono rese popolari dalla Fondazione Ford nello stesso periodo in cui insegnò agli abitanti del Middle West intorno all’Ohio a ballare le vecchie square dance (la Fondazione Ford aveva organizzato un intero programma di square dance). Così è probabile che gran parte di questa musica si presenti in una forma arrangiata. Essa è una fonte diretta per la musica scritta degli autentici reel, delle feste di contraddanza e delle square dance dei primi tempi del West.

Tuttavia, fra tutti i complessi e i tipi di musica, quello meno pubblicizzato ma, come dimostra una ricerca, più popolare, è il complesso musicale di cowboy.

Il complesso di cowboy era una sorta d’incrocio tra la musica da square dance del Middle West e la musica delle orchestrine messicane. I cowboy non potevano trasportare strumenti molto pesanti e i loro complessi tendevano a produrre suoni striduli e molto acuti. Il loro tamburo, ad esempio, non era quasi mai una cassa chiara e, nella sua versione più grande, era per lo più un tamburo militare, tranne naturalmente quando uno di questi complessi suonava a un rodeo.

Il complesso di cowboy rappresenta in se stesso la musica western e il country western meglio di qualsiasi altra orchestrina, gruppo o ensemble.

Sicuramente conoscete la tromba di Herb Alpert. Bene, di sicuro non è altro che una tromba messicana. Ma fu importata nel complesso di cowboy, il quale molto spesso era caratterizzato da uno stridulo violino e da una tromba molto alta; una chitarra formava la base, un’armonica aggiungeva un tocco melodico, e qualsiasi altro strumento a disposizione gli dava impatto, come ovviamente un mandolino o un banjo. Questi strumenti offrono alla musica western una sonorità molto più autentica della maggior parte delle altre orchestrine che si sentono in giro. Purtroppo, che io sappia, non esiste praticamente nessuna musica scritta per questo particolare gruppo di strumenti.

L’effettiva situazione della musica country è molto più interessante ed è praticamente andata perduta. Personalmente, l’ho constatato molti, molti, molti anni fa, ho visto queste danze, ho visto cantanti e strumentisti presentare delle square dance, ed erano davvero molto bravi. In queste danze si battono molto spesso le suole delle scarpe sul pavimento, diversamente dal jazz e dal flamenco, in cui si usano soprattutto i tacchi. Questo battere di suole viene chiamato "stomp" o "slap" e caratterizza la coreografia di una contraddanza. Potete farvi un’idea della musica sottolineata da battiti di suole pensando che dopo un determinato riff c’è un improvviso battere delle suole seguito da un altro riff e poi da un altro doppio stomp. Questo modo di danzare assomiglia all’andatura del cavallo. Penso che questo tipo di percussione spieghi perché le square dance fossero così popolari e forse anche perché sono rimaste in qualche modo impresse nei ricordi della gente. Erano straordinariamente attive e la percussione generalmente veniva eseguita dal vivo.




L. Ron Hubbard Site | L. Ron Hubbard: Fondatore di Scientology | L. Ron Hubbard: L'umanitario - La via verso il rispetto di sé | L. Ron Hubbard, L'istruzione | L. Ron Hubbard, Un profilo | Tributi e riconoscimenti a L. Ron Hubbard | Scientology | Dianetics


© 1996-2005 Chiesa di Scientology Internazionale. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa