L. Ron Hubbard possedeva una visione della musica eccezionalmente ampia. Oltre ad avere grande dimestichezza con la vasta gamma di convenzioni e tradizioni musicali, egli poteva vantare una competenza che lo qualificava pienamente a parlare di ogni tipo di musica. Per esempio, in risposta a un giovane musicista che lottava con l’arrangiamento di un blues, Ron scrisse la seguente lettera per aiutarlo a chiarire la sua confusione. Sebbene sia incentrata sul blues, la lettera esprime dei principi e delle basi che sono essenziali per capire bene tutte le forme di musica.

l blues è un genere musicale che esprime disperazione; proviene da un tipo di canto tribale dell’Africa ed è stato importato nelle piantagioni di cotone e canna da zucchero come canto dei lavoratori che lo cantavano insieme allo spiritual. Questa forma di musica ha poi raggiunto New Orleans, da dove, risalendo il Mississippi, è diventata la base di quello che chiamiamo blues. Mentre in precedenza era cantato soprattutto in coro, è diventato un genere per solisti, spesso eseguito da una persona chiamata "cantante blues".

Un genere musicale non è un insieme di strumenti. In alcuni casi, gli strumenti che lo suonano vengono identificati con esso, ma non sono loro a determinare la forma musicale.

Il blues non viene eseguito solamente al pianoforte (anche se la generazione moderna crede che sia così) a prescindere da quanti brani di blues siano stati suonati al pianoforte.

Il piano è uno strumento, il blues è una forma di musica.

Per occuparsi di arrangiamento in modo efficace, occorre distinguere le forme di musica dagli strumenti musicali. Una forma di musica non è determinata dal suo strumento. È determinata dalla sua melodia, dal suo tempo (misurato dal metronomo), dal valore della durata della nota e, a volte, dai suoi accordi.

L’arrangiamento è l’atto di esprimere una forma musicale, e la strumentazione fa parte dell’arrangiamento.

Una forma non è un arrangiamento e l’arrangiamento non è solo strumentazione.

Per realizzare un buon arrangiamento, bisogna avere una certa padronanza della forma musicale che si desidera comunicare a chi ascolta. Si effettua un arrangiamento che favorirà la forma. Si scelgono degli strumenti per l’arrangiamento che assecondino l’arrangiamento e la forma.

Per scegliere una forma di musica, si deve capire il messaggio che si desidera trasmettere. Un messaggio musicale costituisce, di solito, il lato emotivo di un concetto. Tutti i messaggi sono concetti, non sono descrizioni d’immagini. Normalmente i concetti hanno un tono emozionale nella comunicazione musicale. È questo tono emozionale che determina la scelta della forma musicale, mentre la forma musicale impone l’arrangiamento e l’arrangiamento impone gli strumenti. E tutte queste cose insieme esprimono una comunicazione del concetto emozionale.




L. Ron Hubbard Site | L. Ron Hubbard: Fondatore di Scientology | L. Ron Hubbard: L'umanitario - La via verso il rispetto di s | L. Ron Hubbard, L'istruzione | L. Ron Hubbard, Un profilo | Tributi e riconoscimenti a L. Ron Hubbard | Scientology | Dianetics


© 1996-2005 Chiesa di Scientology Internazionale. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa