a musica de La via della libertà fu eseguita pubblicamente per la prima volta nel 1986, in occasione della celebrazione del compleanno di Ron teletrasmessa a livello internazionale. Questo album diventò un evento musicale senza precedenti per tutti gli Scientologist del mondo. Oltre alla presentazione dell’album e al debutto canoro di Ron con il brano "Thank You for Listening", durante la serata ci furono anche esibizioni dal vivo di alcuni dei musicisti che avevano preso parte all’incisione dell’album. In quella circostanza, tuttavia, il pubblico non ebbe la possibilità di apprezzare a fondo i retroscena della produzione di quest’album, anche alla luce del fatto che La via della libertà divenne successivamente un disco d’oro.

Normalmente un album del genere richiede tre o quattro mesi di lavoro, tuttavia la produzione de La via della libertà iniziò soltanto il 2 febbraio del 1986, vale a dire solo cinque settimane prima della celebrazione del compleanno di Ron, data in cui si intendeva farlo uscire. Per realizzare quest’impresa fu necessario organizzare uno straordinario sforzo collettivo. A tal fine, si è procurato l’appoggio di gruppi di arrangiatori professionisti, quali David Campbell e Peter Schless (vincitori del premio Grammy), e furono anche riuniti musicisti di fama internazionale come Chick Corea e Julia Migenes. La produzione fu quindi organizzata in modo da sfruttare tutte le 24 ore della giornata e in modo che arrangiamenti, esecuzioni e missaggio in effetti progredissero simultaneamente. Questo risultato fu possibile anche e soprattutto grazie all’eccezionale design dello Studio Musicale di L. Ron Hubbard. Ma non meno importante fu lo spirito con cui tutti i protagonisti si cimentarono in quest’impresa e che un assistente alla produzione descrisse in questo modo: "Il fatto è che il nostro affetto per Ron e per la sua musica ci spingeva a compiere veri e propri miracoli in termini di dedizione, mole di lavoro e, soprattutto, creatività".

A proposito dell’umore con cui trascorse quelle quattro memorabili settimane, il compositore-arrangiatore Peter Schless parlò di uno "spirito creativo" davvero senza precendenti "che tutti noi sentivamo durante ogni minuto di lavoro. Poter arrangiare un brano musicale e ascoltarne l’esecuzione nel giro di pochi minuti nello studio adiacente è stata un’esperienza che non dimenticherò mai". Indimenticabile, aggiunse Peter, fu anche l’autentica magia artistica che si sprigionava da ogni composizione di L. Ron Hubbard. "In parole povere, non avevo mai arrangiato una melodia che fosse così accuratamente ben concepita; era quasi come se gli arrangiamenti si scrivessero da soli."

Analogamente, il tecnico del suono parlò di "un entusiasmo contagioso e una somma dedizione condivisa da tutti coloro che lavoravano con la musica di Ron". In fondo, spiegò, "ci trovavamo improvvisamente nella singolare posizione di poter contribuire a diffondere nel mondo la musica di Scientology composta da Ron, e questo era molto importante per noi".

A condividere questi sentimenti, c’era anche Misha Segal, compositore, arrangiatore e vincitore del premio Emmy, il quale proclamò che la sua partecipazione alla produzione dell’album fu "la cosa più bella che mi sia mai capitata, una vera e propria gioia". Anche John Travolta prestò il suo talento creativo come cantante alla produzione dell’album e anch’egli dichiarò che la sua partecipazione era stata "una delle mie esperienze creative preferite". E Julia Migenes, un’altra artista vincitrice del premio Grammy, ricorda perfettamente la straordinaria intenzione creativa che permeava ogni nota di ogni esecuzione.

In che modo tutte queste esperienze artistiche siano andate a formare un prodotto unitario (comprensivo di missaggio finale, mastering, stampa dell’album e progettazione grafica della copertina) entro il 5 marzo è un’altra storia di incrollabile intenzione creativa. Chick Corea, il grande talento del jazz, autore di 53 album nella sua trentennale carriera artistica, così descrive appropriatamente questa storia: "Dimostra semplicemente quel che diventa possibile quando la fonte d’ispirazione è Ron".




L. Ron Hubbard Site | L. Ron Hubbard: Fondatore di Scientology | L. Ron Hubbard: L'umanitario - La via verso il rispetto di sé | L. Ron Hubbard, L'istruzione | L. Ron Hubbard, Un profilo | Tributi e riconoscimenti a L. Ron Hubbard | Scientology | Dianetics


© 1996-2005 Chiesa di Scientology Internazionale. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa