nnanzitutto, il retaggio musicale di L. Ron Hubbard affonda le proprie radici nel paesaggio della sua giovinezza. Nei ricordi d’infanzia di L. Ron Hubbard ci sono anche i caldi pomeriggi trascorsi nell’Oklahoma ascoltando il bisnonno che strimpellava un violino artigianale. Quando la famiglia Hubbard si trasferì nel Montana, nel 1913, i principali motivi musicali rimasero tipicamente western: ballate indigene intorno al fuoco, orchestrine di cowboy e i reel ritmati delle feste di contraddanza. In un successivo saggio sull’argomento, L. Ron Hubbard commentava giustamente che, poco tempo dopo, quelle melodie si sarebbero stemperate nelle blande interpretazioni degli artisti di Hollywood come Roy Rogers e Gene Autry. Ma le interpretazioni originali, come egli sostenne a lungo, erano state senza dubbio avvincenti: una musica spontanea e dal potere aggregativo che "sarebbe rimasta impressa per sempre nei ricordi delle persone". La cultura giovanile di L. Ron Hubbard fu influenzata in modo significativo anche da quelli che furono i veri e propri albori del genere country, che comprendevano le melodie superstiti importate negli Stati Uniti dagli irlandesi che lavoravano nelle ferrovie e si esprimeva anche nei cosiddetti "lamenti" della vita di miniera e dei cowboy morenti, un genere musicale che si diffuse durante la corsa all’oro nel 1849 in California. Non particolarmente determinante, ma comunque degno di nota, fu lo studio del pianoforte classico, che Ron intraprese sotto la guida di un anziano parente. Oltre a tutto ciò, egli imparò autonomamente a suonare il sassofono, il banjo e l’armonica a bocca.

La sua prima esibizione in pubblico sembra essere un qualcosa d’improvvisato a Great Falls, nel Montana, dove, come risulta dalle pittoresche annotazioni in un diario del 1928, "Dopo aver comprato delle armoniche a bocca io e Dunc suonavamo nella via, mentre Bert, un ragazzone del Wyoming, suonava un tamburo di latta e Sapp passava con il cappello." Tra parentesi, l’armonica a bocca rimase per molto tempo uno degli strumenti prediletti da Ron, soprattutto per la sua praticità. Finì per raccoglierne molte decine, di dimensioni e tonalità diverse, e le portò sempre con sé nei suoi viaggi in paesi lontani.






L. Ron Hubbard Site | L. Ron Hubbard: Fondatore di Scientology | L. Ron Hubbard: L'umanitario - La via verso il rispetto di sé | L. Ron Hubbard, L'istruzione | L. Ron Hubbard, Un profilo | Tributi e riconoscimenti a L. Ron Hubbard | Scientology | Dianetics


© 1996-2005 Chiesa di Scientology Internazionale. Tutti i diritti riservati.

Informazioni sui marchi d'impresa